– Compensazione delle spese processuali anche per “gravi ed eccezionali ragioni” analoghe alle ipotesi di “novità della questione” o di “mutamento della giurisprudenza rispetto a questioni dirimenti”

 

Studio Cataldi

AREA CIVILE

ll giudice civile, in caso di soccombenza totale di
una parte, può compensare le spese di giudizio,
parzialmente o per intero, non solo nelle ipotesi di
“assoluta novità della questione trattata” o di
“mutamento della giurisprudenza rispetto a
questioni dirimenti” ma anche quando sussistono
“altre analoghe gravi ed eccezionali
ragioni”.

 

 

Lo ha deciso la Corte costituzionale nella sentenza n. 77 del 7marzo 2018 (Corte cost. n. 77_2018)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *